Forex Trading Library
EUR
$1.04
(-0.24%)
GBP
$1.21
(-0.78%)
AUD
$0.68
(-0.37%)
JPY
$0.01
(-0.09%)
TRY
$0.06
(-0.06%)
INR
$0.01
(+0.01%)
SGD
$0.72
(-0.02%)
MYR
$0.23
(0%)
JOD
$1.41
(0%)
KWD
$3.26
(-0.02%)
SAR
$0.27
(-0.01%)
AED
$0.27
(0%)
QAR
$0.27
(0%)
OMR
$2.60
(+0.04%)
EGP
$0.05
(+0.05%)

Equity: Mercati Prossimi Ad Un Cluster Di Medio Periodo

0 187

CISCO(CSCO.OQ): Correzione Dopo Un BreakOut

S2: 56.48 S1: 57.75 R1: 60.28 R2: 61.54

CISCO

Il trend di CISCO è visto sempre in fase rialzista, rigenerato dal break out sopra quota 57. Tuttavia, sul breve periodo, le quotazioni risultano particolarmente stressate e questo ha portato ad una breve correzione dopo il test di validazione sui massimi più recenti visti in area 61.50. Il supporto di contenimento è stimato in area 57.75, mentre la resistenza è vista a 61.54. Possiamo quindi dire che un’eventuale rottura di quota 61.54 confermerebbe il LONG strategico in essere dallo scorso ottobre. Tutti gli indicatori tecnici evidenziano allo stato attuale una moderata positività ma devono necessariamente drenare lo stress accumulato nelle ultime settimane. Sul lato corto del mercato, invece, una rottura di quota 57.75 provocherebbe un “drop” verso Il supporto di transizione tecnica individuato tra quota 55.50 e 54.50.

HP Inc. (HPQ.N.): In Consolidamento

S2: 26.50 S1: 27.71 R1: 29.93 R2: 30.95

HP

Il Titolo HP dopo aver evidenziato una interessante progressione rialzista con test in area 36 dollari, ha intrapreso una dinamica ribassista dai criteri correttivi approdando su nuovi minimi di periodo in area 27 dollari. Detto questo, in forza di una eventuale stabilizzazione, è lecito attendersi un movimento controllato verosimilmente tra quota 27 e 31 dollari, cioè circoscritto da livelli di supporto e resistenza desunti dalla volatilità attualmente in atto. Tutti i riferimenti tecnici e spazio-puntuali avvalorano ancora uno status tecnico a matrice rialzista. A questo punto, l’EMA a 20 giorni potrebbe offrire un supporto proprio in area 27.5. Se questo livello dovesse tenere in assorbimento dei volumi in uscita, assisteremmo ad un ritorno di forza di sicuro interesse. Una rottura di questo supporto, invece, sarebbe negativo e presupporrebbe un DOWNSIDE almeno fino a quota 24.

AT&T(T.N.): Alla Continua Ricerca Di Un Supporto

S2: 26.40 S1: 26.77 R1: 27.61 R2: 28.08

AT&T

Situazione sostanzialmente negativa per il titolo AT&T, con continua a validare nuovi minimi in sequenza, alla ricerca di nuovi minimi intorno ai quali fulcrare una sorta di reazione tecnica. La situazione generale è relativamente complicata per proiezioni di ampio respiro, in forza delle forti resistenze stimate tra quota 28 e 29. Un superamento di quest’ultimo livello, proporrebbe invece un primo attacco a quota 31.50. L’effettiva motivazione di questa fase negativa andrebbe ricondotta al processo di fusione tra Warner Media e Discovery per controbattere il dominio di Netflix nel settore dell’entertaiment, che ha causato una veloce riconfigurazione del business con conseguente revisione dell’intero assetto finanziario del gruppo. Per le implicazioni tecniche assunte da AT&T, l’operatività più coerente sarebbe quella di intervenire operativamente sul titolo a ridosso dei suddetti livelli di supporto, in area 26.5-27.

Leave A Reply

Your email address will not be published.