Forex Trading Library

Equity & Traders: LONG…Finché Morte Non Ci Separi

0 349

DAX Fut. (DE30): In Attesa Di Un Nuovo Allungo Sopra I Massimi

S2: 15,498 S1: 15,638 R1: 15,961 R2: 16,144

DAX

Chiusura di settimana in ribasso per il DAX future, che non riesce a sopravanzare i massimi assoluti segnati lo scorso 13 agosto a 16,024. Per il resto nulla cambia per l’impalcatura tecnica, con i sistemi ben allineati sul lato lungo del mercato. I supporti di contenimento scendono sensibilmente posizionandosi a 15,638, quota sotto la quale sarebbero concrete le possibilità di approdare all’interno dell’ importante area di supporto 15,450-15,240, intercettata da più variabili di tipo spazio-puntuale. L’autoreferenza del movimento rialzista induce a seguire le prossime evoluzioni prima di anticipare movimenti ribassisti, che allo stato attuale potrebbero anche non verificarsi, vista la contrazione della volatilità delle medie mobili di riferimento a breve e medio periodo, come si evince dall’indicatore posto sul grafico, peculiare di uno sblocco direzionale in upside.

NASDAQ 100 Fut. (UT100): Le Tech Stocks USA Su Nuovi Massimi

S2: 14,961 S1: 15,194 R1: 15,651 R2: 15,776

NASDAQ

Nasdaq100 future ancora in persistenza rialzista con chiusura di settimana a ridosso dei massimi storici segnati giovedì a 15.699, senza che tutto ciò apporti la benché minima modifica al quadro tecnico generale. La curva resta ben inscatolata in un canale ascendente ridefinito al rialzo nel settembre 2020. Il test di validazione sulla base superiore del suddetto canale a quota 15.700 manifesterà in modo inequivocabile le future proiezioni. Possiamo quindi aspettarci che in area 15.700 possano accadere due cose: un breakout della resistenza con spinta rialzista ulteriore o un rifiuto con compressione sulla base inferiore del canale. Si dovrà considerare anche l’eventualità di una falsa rottura della resistenza a quota 15.700 che possa far mettere i trader sul lato sbagliato del mercato. Il modo migliore, a questo punto, sarebbe aspettare una conferma che possa aiutare a capire meglio quale delle due parti del mercato, rialzista o ribassista, potrà alimentare la maggior pressione, senza correre il rischio di entrare sul mercato alla cieca. Oltre a queste considerazioni tecniche, ci sono poi pochi rischi, aldilà di quelli potenzialmente incontrollati di matrice GEOPOLITICA, degni di innescare un movimento del genere.

S&P500 Fut. (US500): S&P500 Prossimo Al Target Di Breve Periodo

S2: 4,406 S1: 4,456 R1: 4,532 R2: 4,559

SP500

Frazionale rialzo per il future sull’ S&P 500 nell’ultima sessione della settimana, ma tanto basta per segnare nuovi massimi storici che hanno peraltro metabolizzato senza scomporsi i dati sul lavoro. Nulla cambia in seno alla struttura tecnica che resta a confidenza rialzista, ma è anche comprensibile una certa cautela vista l’importanza dei massimi storici. Gli scambi restano su livelli mediamente bassi, con la liquidità in calo e la curva dei tassi che si allinea su valori più bassi rispetto al mese scorso. L’impressione che si ricava è che una volta che il mercato avrà metabolizzato i dati sul lavoro usciti lo scorso venerdì, potremo avere un’espansione volumetrica e sicuramente idee più chiare in termini di direzionalità. Supporto di contenimento a quota 4.499 e resistenza di transizione a quota 4550. Considerato il “passo” di 200 punti tipico di questi mesi, non è escluso un test in velocità su quota 4,600, prima di vedere correzioni più incisive.

Leave A Reply

Your email address will not be published.