Tassi USA In Calo Con Equity A Prova Di Correzione

0 293

DAX Fut. (DE30): Attesa Correzione Prima Una Ripartenza

S2: 15,580 S1: 15,806 R1: 16,168 R2: 16,304

DAX

Nulla cambia per Il DAX future, che dopo aver recuperato quota 15,200, intercettata da importanti riferimenti regressivi, chiude un’altra settimana con una buona espressione di forza, approdando sulle prime resistenza viste in area 16,050. Nessuna sostanziale modifica per l’impalcatura tecnica, con i sistemi ben allineati sul lato lungo del mercato, anche se qualche pressione è vista su TF intraday e che giustificherebbe una serie di prese di beneficio, con conseguente drenaggio degli eccessi fin qui accumulati, oltreché garantire un ricambio delle correnti operative. I supporti di contenimento sono al momento visti 15,580, con un controllo esercitato dal supporto di transizione tra quota 15,200 e 15,050, che intercetta più variabili di tipo spazio-puntuale. Questo scenario, puntellato in chiave rialzista, non induce a mollare la guardia, costringendo a seguire le prossime evoluzioni focalizzando l’attenzione sui livelli di supporto chiave.

NASDAQ 100 Fut. (UT100): Fortissima Resistenza A 16,610

S2: 15,509 S1: 15,930 R1: 16,610 R2: 16,869

NASDAQ

Il Nasdaq 100 future accelera al rialzo, approdando in spinta sulla resistenza in area 16,600 che dovrebbe opporsi, al momento, a nuovi avanzamenti. Il chiave rialzista è stato fondamentale il recupero di quota 15,930, che si pone adesso come supporto di transizione e che potrebbe attrarre nuovi compratori in caso di retest correttivo con logica di BUY on DIP. A questo punto, nella peggiore delle ipotesi, l’indice di riferimento dovrebbe adesso mantenere una connotazione di sostanziale lateralità. A parità di condizione, cioè senza l’impatto di nuove variabili esterne alla struttura, il primo livello tecnico da considerare è visto al momento in area 16,120, considerato come supporto di contenimento, sotto il quale potremmo assistere a nuovi e più scomposti ripieghi.

S&P500 Fut. (US500): Atteso Un Reflesso Correttivo

S2: 4,537 S1: 4,613 R1: 4,739 R2: 4,788

SP500

I futures sull’indice S&P 500 hanno chiuso la settimana con un nuovo rialzo, superando di slancio quota 4,600 e segnando nuovi massimi storici a ridosso di quota 4,700, per il combinati disposto delle ottime trimestrali e per la comunicativa assunta dalla FED per tranquillizzare i mercati. Facciamo notare che il rialzo in corso ha subito una frenata a ridosso della regressione in atto dai minimi del 2020 e che lo stesso conclude la quinta settimana di ascesa continua, la più lunga serie settimanale di guadagni da aprile. Con oltre 300 società nell’S&P 500 che hanno riportato risultati positivi, l’82,1% ha superato le aspettative di utili, con tasso di crescita degli stessi su base annua che, per il terzo trimestre, si attesta al 39,2%. La tendenza rialzista è stata quindi confermata, con gli acquirenti che hanno spinto con grande forza sopra 4,600. Il supporto di contenimento resta sempre fissato a 4,335, ma già chiusure sotto 4,543 potrebbe decretare un innesco correttivo più profondo del precedente.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.