Equity Sempre Attrattivo, In Attesa Delle Trimestrali

0 411

NATURAL GAS (NGAS): Validazione Dei Supporti A 2.45

S2: 2.36     S1: 2.45     R1: 2.59    R2: 2.65

Le quotazioni del Natural Gas si trovano in una fase di ribasso da oltre un mese, fulcrata sui massimi di febbraio a quota 3.30 ed estesa sotto il supporto di contenimento visto in precedenza. Questa estensione ribassista ha pregiudicato le possibilità di una veloce ripresa e creato le condizioni per la fine della tendenza positiva di lungo periodo scendendo sotto la trend line rialzista in essere dai minimi di giugno del 2020 ed intercettata attualmente a quota 2.70. Il momentum a breve termine è visto in flessione, con la struttura tecnica è letta in chiave negativa. In area 2.70 si gioca quindi la partita più importante, i cui risvolti operativi decreteranno la direzionalità sul breve periodo. Un ulteriore allontanamento da questo riferimento darebbe “boost” al ribasso alle quotazioni per un test di validazione dei supporti in area 2.36 dollari e successivamente a quota 2.20. Al rialzo, invece, un recupero di quota 2.65-2.70 proporrebbe un immediato test a 2.85.

GOLD (XAUUSD): Onda 5 Ribassista In Via Di Completamento

S2: 1,702     S1: 1,723     R1: 1,761     R2: 1,776

Su proiezioni di breve termine il GOLD ha fulcrato un movimento reattivo in area 1.675, configurando in apparenza onda 5 di un modello impulsivo ribassista originato sui massimi dell’estate scorsa in area 2,050. In sintesi si, rimane adesso in attesa dei prossimi sviluppi per capire le intenzioni in termini direzionali. Attualmente si è in presenza di una fase reattiva di carattere transitorio, con resistenza a quota 1,755. Il segnale che entrerebbe se questo livello fosse superato sarebbe estremamente affidabile e supporterebbe ipotesi rialziste più durature, con primo target visto in area 1,795, che, di conseguenza, proporrebbe un contesto operativo di sicuro interesse anche in ambito intermarket. Si ritiene tuttavia che questo ultimo tratteggio ribassista non metta ancora al sicuro i supporti a quota 1,675, con rischio di downside più profondi, in grado di generare una definitiva inversione delle polarità per target potenziali molto più profondi

Crude Oil (US CRUDE OIL): Innesco Ribassista Per Il Greggio

S2: 53.81     S1: 57.61     R1: 65.81     R2: 70.21

Il quadro tecnico generale evidenzia per il Crude Oil una correzione tesa a ridurre il profondo eccesso accumulato nel robusto rialzo generato dai minimi dello scorso ottobre su base 35 dollari. La discesa fulcrata sui minimi di inizio mese a quota 68 non è stata contenuta sui primi supporti a quota 61,5, spingendo ulteriormente al ribasso e ponendo in area 55 un primo supporto tecnico in grado di contenerne gli sviluppi. Strutturalmente è stato completato un modello di transizione a-b-c e rimaniamo in attesa di capire se il movimento attuale possa costituire l’embrione di un nuovo modello impulsivo oppure, diversamente, agganciarsi ad ulteriore pattern transitorio in attesa di nuovo movimento di carattere impulsivo. Lo scenario in prospettiva è visto in chiave neutra. Quota 55 costituisce il primo supporto, mentre il livello di resistenza più immediato è stimato su quota 61.5.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.