Currently set to Index
Currently set to Follow

Mercati Azionari Ancora In Salita, Trimestrali OK

0 523

DAX (Germany 30): Dax In Upside Ma Con Bassi Volumi

S2: 13,912     S1: 13,962     R1: 14,061     R2: 14,111

L’indice DAX segna nuovi massimi storici in area 14.200, prima di abbozzare una flessione in modo composto e controllato che per il momento “tiene” quota 14.000. La maggior propensione rialzista è comunque da tempo alimentata in termini autoreferenziali, con flussi di volume intervenuti su DIP estremi tesi a garantire un pronto ricambio delle correnti operative, nelle fasi di cedimento. Questo fattore incoraggia un cauto ottimismo sul breve periodo affinché la persistenza possa continuare, anche in forza di una situazione generale tendenzialmente favorevole ai mercati azionari. Strutturalmente, come detto, lo status è rialzista ed integro in tutte le sue componenti, con le medie mobili di riferimento a sostenerne l’impostazione tra 13.000 e 13.450. Probabile il verificarsi a breve di un re-coil tecnico per target stimato a 13.450. Da seguire, poi, l’attività volumetrica degli “Smart Money”, che lascia intravedere l’azione di raccolta sulle cadute da parte degli investitori istituzionali.

MICROSOFT (MSFT.OQ): Situazione Tecnica Senza Spunti

S2: 239.92     S1: 241.85     R1: 245.23     R2: 246.68

Situazione sostanzialmente positiva per il titolo Microsoft, uscito lo scorso mese dalla resistenza su quota 225 che ha generato un buon allungo fino a quota 243.75. La situazione di breve è però relativamente complicata per l’assenza di segnali evidenti a supporto di una potenziale direzionalità rialzista da intraprendere a breve ed in forza di livelli di resistenza che ostacolano al momento la direzionalità degli indici di riferimento. Per le implicazioni tecniche assunte da Microsoft, l’operatività più coerente sarebbe quella di tradare il titolo sui livelli di supporto e resistenza, tralasciando posizionamenti di ampio respiro. I supporti di contenimento da sfruttare per long tattici sono stimati tra 225 e 230. Al rialzo invece sarebbe opportuna attendere la rottura la rottura di quota 243.

GOOGLE (GOOG.OQ): Sempre A Caccia Di Nuovi Massimi

S2: 2,062.4     S1: 2,072.9     R1: 2,099.5     R2: 2,115.6

Google allunga ulteriormente uscendo dai massimi dai massimi di gennaio segnati a 1,940, approdando sopra quota 2,100. Con un adeguato sostegno volumetrico. Detto questo, è lecito attendersi una flessione correttiva che in “swing” potrebbe nuovamente interessare quota 1,950. Tutti i riferimenti tecnici e spazio-puntuali avvalorano uno status tecnico rialzista, con concrete possibilità di ulteriore UPSIDE verso nuovi massimi. A questo punto, l’EMA a 25 giorni potrebbe offrire un supporto proprio in area 1,950. Se questo livello dovesse tenere in assorbimento di volumi in uscita, assisteremmo ad un “rebound” di sicuro interesse.  Una rottura di questo supporto, invece, sarebbe negativo e presupporrebbe una flessione verso quota 1,85.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.