Equity: Boom Boom BIDEN…Si Sale

0 332

AMERICAN EXPRESS (AXP.N): In Graduale Recupero

S2: 94,89     S1: 95,79     R1: 98.08     R2: 99,47

Il titolo Bancario Usa non brilla in chiave rialzista, con le quotazioni che sono tornate a ruotare in area 99 dopo una tenuta di quota 90. Tutti i riferimenti tecnici spazio-puntuali assurgono a ruolo di resistenza in area 102, con i primi livelli di contenimento per correzioni di breve posti tra 95 e 96 dollari. Adeguati i volumi che esprimono un livello di turn-over in grado di assorbire improvvise prese di beneficio. I parametri regressivi al momento individuano un livello resistente in area 101 e di supporto in area 94, intercettati rispettivamente 2STDV sopra e sotto la regressione che sta accompagnando il rialzo dal marzo scorso. In sostanza tutte le manifestazioni correttive vengono per ora lette come occasioni di acquisto e sembra che questo paradigma possa continuare, ma in termini di forza la struttura si sta gradualmente indebolendo.

CRUDE OIL (USOILQ0): Reset Tecnico Per Il Petrolio

S2: 36,05     S1: 36,60     R1: 38,15     R2: 39,15

Il mercato greggio, dopo l’affondo in area 34 dollari, sta cercando di risollevarsi, ma senza convinzione e comunque con logiche di frenetici re-coil che avvalorano l’idea di una situazione tecnicamente cristallizzata in area 39-40. In definitiva, quello del greggio, è un mercato ingessato in area 40 dollari, che ovviamente è una figura rotonda e psicologicamente attrattiva. Il quadro delle medie mobili di riferimento a breve termine conferma strutturalmente questa impostazione, quindi è davvero complicato tradurre operativamente queste informazioni, se non con blitz veloci a ridosso dei livelli più importanti intercettati dai su esposti riferimenti. Sarebbe auspicabile un segnale a livello direzionale, una sorta di avvertimento, per allinearsi su una delle due side del mercato in attesa della definitiva spallata. Supporto tattico in area 37.00. Resistenza a quota 40.

FTSE100 (UK 100): Londra Torna A Ruotare In Area 6.000

S2: 5,814     S1: 5,862     R1: 5,954     R2: 5,998

L’indice britannico FTSE100 conferma ancora una volta l’alto grado di attrattività di area 5,800-6,000, dove si concentra il maggior sforzo tra l’azione dei venditori e dei compratori. Sembra essere un momento piuttosto complicato per l’indice britannico che punterebbe in fase di re-coil verso i supporti in area 5,750, dove è concentrato un affidabile sostegno dei compratori ed intercettato 2 STDV sotto la retta di regressione che accompagna questa fase dai massimi di giugno. Per le implicazioni tecniche assunte dai sistemi di modellazione predittiva l’indice FTSE100 dovrebbe ruotare ancora tra quota 5,800 e 6,000. Il supporto polarizzante di natura volumetrica è però leggermente più sotto, a quota 5,600.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.