Equity: Nasdaq “The King”, Il Resto Galleggia

0 309

DAX (Germany30): L’Indice DAX In Frenata Sotto Le Resistenze

S2: 12,581     S1: 12,656     R1: 12,821    R2: 12,911

Misurato arretramento per l’indice DAX sul finire di settimana, che riesce a mantenere “l’invisibile” supporto posto a 2STDV dalla regressione lineare che sta accompagnando il rialzo dallo scorso marzo, trovando di fatto una sostanziale stabilità. Resta da valutare la componente stagionale in disarmonia con quella ciclica per cui, in forza di questo disallineamento, dovremmo assistere ad una continuazione della fase laterale con frenetica alternanza tra rialzi e ribassi anche incisivi e scomposti. Centrato il target finale del movimento da noi stimato in precedenza a quota 13.335 e il MOB di esaurimento a 13.470, si attende adesso una fase di consolidamento che, per come è configurata la struttura tecnica, potrebbe anche richiamare nuovi flussi in entrata.

Per le implicazioni tecniche assunte, le possibili evoluzioni di breve sono:

  1. Downside sotto quota 12,550 con estensione del ribasso verso i supporti a 12,265
  2. Re-test in area 12,820 e ripresa del rialzo.

GOLD (XAUUSD): Quota 2,000? Per Ora E’ Un Miraggio

S2: 1,880     S1: 1,898     R1: 1,925     R2: 1,936

Come commentato nel precedente report, l’Oro dopo l’esplosione rialzista con target centrato in area 2,100, cioè su 4 STDV rispetto alla retta di regressione che ne accompagna il rialzo dallo scorso marzo, è alle prese con una fase di consolidamento, con i prezzi che continuano a ruotare in area 1,900. Il Gold ha inizialmente cercato di recuperare quota 2,000 durante l’ultima mese, ma ha fallito per l’innesco di maggiori flussi in uscita. Quota 2000, ovviamente è una cifra rotonda e psicologicamente significativa, se dovessimo superarla il segnale che ne uscirebbe sarebbe fortemente rialzista, ma a questo punto non ci si fa troppo affidamento e si pensa che ciò non potrà accadere in breve tempo.

NASDAQ100 (NAS 100): Trend Maturo, Attesa Una Correzione

S2: 11,441     S1: 11,512     R1: 11,630     R2: 11,677

Due scomposti avvitamenti per il Nasdaq100, ad inizio ottobre, hanno drenato evidenti eccessi accumulati in settimane di ininterrotto rialzo. A questo punto si può considerare innescata la fase correttiva che dovrebbe articolarsi in due parti. La prima parte di questa dovrebbe essere conclusa con test di tenuta sull’invisibile supporto a 11.250, intercettato 4 STDV rispetto al riferimento regressivo che sta accompagnando il rialzo dallo scorso marzo. Resta il fatto che il Nasdaq Future ha prodotto elevati livelli di magnitudo ed eccessi volumetrici in ASK, in approdo sulla resistenza in area 11,650, da cui poi è scaturita questa correzione, secondo noi intermedia, tesa a garantire il ricambio delle correnti operative oltreché per riequilibrare il quadro tecnico generale.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.