Equity: Il Retail Scommette Ancora Sui Ribassi

0 386

DAX (Germany 30): Forte Resistenza A 13,300

S2: 12,893     S1: 12,981     R1: 13,194     R2: 13,319

L’indice Dax archivia una settimana sostanzialmente invariata che tuttavia conferma la “virata” rialzista del sistema di modellazione predittiva sui TF più brevi. Questo implica che oltre all’operatività intraday, accollandosi una maggiore rischiosità, si potrebbe tentare il posizionamento sul lato lungo del mercato. La reazione di breve periodo innescata nei giorni scorsi sui minimi di luglio a 12.199 non ha mai prodotto un vero e proprio “boost”, arenandosi su 2STDV sotto la retta di regressione che sta accompagnando il rialzo dallo scorso marzo, per cui attendiamo ulteriori conferme per validare attese rialziste più profonde, con target verosimilmente posto in area 13.480 e con fase di transizione tecnica che dovrebbe passare per quota 12.950-13.000.

CADCHF (CADCHF): Target Reattivo a 0.7

S2: 0.6867     S1: 0.6893     R1: 0.6943     R2: 0.6967

Il rimbalzo dai minimi di marzo in area 0.66 ha trovato una fortissima resistenza su quota 0.72 dove il Looney ha fulcrato un reversal nei confronti del Franco Svizzero, tutt’ora in corso. Le implicazioni tecniche assunte evidenziano sempre un persistente “mood” ribassista con possibilità che il trend possa proseguire anche nei prossimi giorni, tuttavia l’uscita sopra quota 0.688 ha per ora alleggerito le vendite sul Looney, in raccordo con la componente stagionale che osserva un miglioramento in prospettiva dallo scorso 25 agosto. Il target tecnico di questa più recente fase positiva da attenzionare è posto a 0.7. In asincronia con la componente stagionale, la componente ciclica, che ha segnato un flesso superiore il 24 agosto, segno evidente che la fase di transizione tecnica che sta esprimendo il cross CADCHF fatica ad allineare tempi e direzionalità.

BOEING (BA.N): Boeing Stenta A Decollare

S2: 170.5     S1: 173.15     R1: 177.86     R2: 179.92

Anche se in tono minore rispetto al mercato americano Boeing ha mosso un altro piccolo in avanti, chiudenda la settimana in positivo. Sul breve periodo il confronto del titolo con l’indice di riferimento (S&P-500), su base settimanale, mostra la maggiore forza relativa di Boeing rispetto all’indice, evidenziando concrete possibilità di crescita ulteriore sul breve. Lo status tecnico di Boeing, considerato anche quello dell’intero settore dell’aerospazio, è in rafforzamento nel breve periodo, con area di resistenza vista a 179.9, mentre il primo supporto è stimato a 173.15. Le implicazioni tecniche odierne propendono per un ampliamento della performance in senso rialzista, con target d’approdo finale su quota 185.3, da realizzarsi in tempi ragionevolmente brevi. Il livello di volatilità giornaliera si posiziona al 5.2 e questo ne avvalora il grado di rischiosità oltreché perimetrarne bene il grado di operatività che andrebbe considerata esclusivamente sul breve periodo, vista anche la contrazione dei volumi.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.