Equity: Come Sfidare Le Leggi Della Fisica

0 372

NASDAQ100 (NAS 100): Ancora Al Rialzo In Ottica Megatrend

S2: 10,506.3     S1: 10,575.80     R1: 10,697.7     R2: 10,819.7

L’impostazione tecnica per l’indice NASDAQ100 rimane al momento a propensione rialzista, considerando margini di ulteriore upside in forza della ciclicità a lettura positiva (Grafico sottostante). Le implicazioni tecniche assunte estratte dal quadro degli indicatori sono largamente positive, ma si ritiene che il rialzo in corso possa essere giunto a ridosso di una fortissima resistenza tecnica stimata proprio in area 11.000 e già testata in condizioni di elevato eccesso volumetrico. Solo sopra tale livello potrebbero concretizzarsi nuovi allunghi con target a quota 11,320. Al momento è in fase di set-up Onda 4 correttiva che osserverebbe un’area di approdo teorica tra 9,400 e 10,000. Eventuali manifestazioni correttive sono per il momento controllate 2 STDV sotto la retta di regressione originata sui minimi dello scorso Marzo.

S&P500 (SPX500): Onda 5  “Failure” o Estensa?

S2: 3,193.4     S1: 3,209.1      R1: 3,237     R2: 3,264.8

L’indice S&P500 recupera area 3,200 senza muoversi più di tanto, in forza della difficile resistenza che l’indice più capitalizzato a stelle e strisce. Il fatto di rimanere a ridosso delle resistenze ad alto valore tecnico non è un bel segnale. Il nostro sistema di modellazione predittiva resta sempre girato al rialzo, ma le implicazioni tecniche assunte non convincono del tutto. Un dubbio che potrebbe dar luogo a compressioni tecniche verso area 3.098 e che ritarderebbe pericolosamente l’abbandono al rialzo di quota 3,200, la cui tenacia a tenere i tentativi di uscita rialzista è più che mai evidente. Strutturalmente va attenzionata la possibilità tra un’Onda 5 “failure” e quella di un’estensione della stessa verso quota 3,380. Supporto tecnico in prima battuta tra 3,161 e 3,166. Sotto si scende fino a 3,098. Resistenza a 3,220-3,230

GOLD (XAUUSD): Un Rialzo Complesso E Articolato

S2: 1,806.27     S1: 1,807.59     R1: 1,810.11     R2: 1,812.63

Malgrado abbia superato quota 1,800 e agganciato ad una stagionalità positiva dopo il 29 giugno, Il Gold fatica a proseguire al rialzo trovando una forte resistenza in area 1,825 esprimendo peraltro un alto grado di dissonanza con i maggiori input di natura intermarket. Innocua si è mostrata la correzione in area 1,770 sviluppata sul giro mese, con supporto intercettato su 1 STDV rispetto alla retta di regressione originata sui minimi di metà di Marzo e che continua ad attrarre i movimenti di tendenza, oltreché a controllarne gli sviluppi con supporti e resistenze intercettati su 2 STDV. Una rottura della resistenza a 1,825 darebbe slancio alle quotazioni con attacco a quota 1,900 e mettere nel radar successivamente quota 2,000.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.