Equity Al Test Di Tenuta

0 156

NATURAL GAS (NGAS): Test Sulla Resistenza a 1.825

S2: 1.8515     S1: 1.8569     R1: 1.8815     R2: 1.8885

Le quotazioni del Natural Gas si trovano in prossimità di un importante resistenza stimata in area 1.825 ed intercettata su 2 STDV sopra la retta di regressione originata sui massimi di novembre 2019. Il supporto più immediato a controllo della fase attuale è posto invece in area 1.76 dove incrocia la MM50gg. Il momentum a breve termine è visto in positivo, confermato dal cross-over tra tutte le medie mobili di riferimento a breve periodo. In area 1.825 si gioca quindi la partita più ostica i rialzisti, ancora efficacemente contrastati dai ribassisti ad oltranza. Una rottura al ribasso di quota 1.76 aprirebbe le porte a discese per target stimato a 1.52

In coerenza con le implicazioni tecniche assunte, le possibili evoluzioni sul breve sono:

  1. Nuova aggressione dei rialzisti sulla resistenza a 1,825 e target su quota 2.
  2. Ribasso verso area 1,77 per drenare gli eccessi rialzisti, prima di nuove ripartenze.

AUDCAD (AUDCAD): Atteso Sviluppo Di Onda 4

S2: 0.9371     S1: 0.9403     R1: 0.9451     R2: 0.9469

Dollaro australiano (AUD) contro la il Dollaro canadese (CAD) che punta la resistenza in area 0.945. Strutturalmente il movimento rialzista si va ad incastrare come Onda 3 dell’intero processo impulsivo originato sui minimi di marzo in area 0.80. Complicato dipanarne lo sviluppo dei sotto movimenti minori, ma il minimo più recente in area 0.926 potrebbe aver chiuso in anticipo Onda 4 correttiva e precedere il riattacco ai massimi in definizione di Onda 5. Vedremo se questo sarà lo scenario più coerente con le implicazioni tecniche assunte che osservano un momentum in grande forza e una impostazione rialzista di tutte le medie di riferimento, peraltro senza scarti speculativi. Riepilogando, la resistenza stimata tra 0.941 e 0.945, per cui rimanere al di sopra di quota 0.926 è cruciale per attaccare le resistenze ed allungare verso nuovi massimi di periodo.

FTSE100 (UK100): Londra Arranca Pericolosamente

S2: 6,167.47     S1: 6,179.97     R1: 6,273.44     R2: 6,298.44

L’indice londinese FTSE100 arranca sotto la resistenza in area 6,300, senza mostrare ulteriore forza per riavvicinare i massimi di giugno visti in area 6,500. Abbiamo quindi assistito alla più classica delle trappole ribassiste, giocata sulle dichiarazioni della FED lo scorso 10 giugno. Ovviamente l’immensa liquidità immessa nel sistema dalla Banche Centrali di tutto il mondo sortisce gli effetti sperati, sfidando anche le leggi della fisica. La configurazione tecnica del FTSE100 inizia a delinearsi in maniera più chiara, incastrando il movimento attuale come un movimento più complesso e articolato a definizione di Onda 4 ribassista del ciclo impulso partito sui minimi di marzo. Scenario piuttosto complicato, con rischi concreti di rivederne il riconteggio, ma attualmente ancora in atto.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.