Mercati Stressati in Attesa Di Un Rimbalzo

0 228

USDJPY (USDJPY): Reazione Alle Porte

S2: 107.031     S1: 107.572     R1: 109.320     R2: 109.862

usdjpy

Affondo ribassista del Dollaro USA nei confronti della valuta nipponica, che conferma in modo inequivocabile il rientro della leva finanziaria e di fatto la liquidità dei mercati, causandone ed alimentandone uno shock. Quota 107,40 è da considerarsi adesso un supporto tecnico di assoluta valenza operativa, poiché una rottura provocherebbe nuove e più profonde discese verso area 105.8. In forza dell’importanza del supporto in questione potremmo presto assistere ad un’azione di re-coil, con riassorbimento degli eccessi volumetrici aggregati nella fase di ribasso e reazione verso quota 109.

NASDAQ 100 (NAS 100): Una Ferita Tecnica Da Ricucire

S2: 8,005.43     S1: 8,233.63     R1: 8,590.24     R2: 8,718.65

L’indice Nasdaq100 continua a mostrare estrema debolezza con temporanea rottura di quota 8,380, intercettata dalla base del canale di regressione rialzista in essere dal dicembre 2018. Per quanto riguarda le proiezioni di breve periodo è evidente come i violenti spunti ribassisti degli ultimi giorni abbiano interessato i supporti a 8,380, ma è altrettanto vero che la natura “mean reverting” dell’indice tecnologico USA potrebbe stimolare proprio da questi livelli una vigorosa reazione di quota.

Per quanto scritto le possibili evoluzioni sul breve sono:

  1. Innesco reattivo sui minimi più recenti segnati a 8,133.85 con target minimale stimato a 8,718,85.
  2. Estensione del movimento ribassista fino a quota 8,000 dove incrocia un supporto volumetrico di estrema affidabilità operativa.

Va tenuto presente che più in basso, a quota 7,910, incrociano importanti riferimenti spazio puntuali a supporto strategico di tutta la struttura, la cui rottura provocherebbe scomposti scivolamenti verso area 7,400.

GOLD (XAUUSD): Vendite Forzate Affossano L’Oro

S2: 1,563.72     S1: 1,583.88     R1: 1.615,51     R2: 1,646.87

XAUUSD

Forte calo per l’Oro, alimentato da vendite forzate per l’entrata in “margin call” di molte posizioni speculative in essere sui mercati e smontate frettolosamente sul sell-off di settimana scorsa. Quota 1,542 è da considerarsi un supporto tecnico polarizzante, dove gli operatori potrebbero nuovamente concentrarsi in acquisto, decretando di fatto l’interruzione di quest’ultimo violento ripiego.  Tuttavia, anche in forza di queste considerazioni, la struttura tecnica è ancora in grado reggere nuove correzioni senza invalidare l’impostazione di medio lungo periodo a matrice rialzista.

In coerenza con le implicazioni tecniche assunte, le possibili evoluzioni di breve sono:

  1. Reazione tecnica su quota 1,542 per target 1,590.
  2. Meno probabile la continuazione della discesa verso quota 1,515.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.