Commento Quotidiano Di Analisi Tecnica

0 88

GOLD: Verifica Di Tenute A Quota 1536

S2: 1.529.45     S1: 1.540.70     R1: 1.571.25     R2: 1.601.85

Le quotazioni dell’oro hanno segnato un livello di massimo proprio a ridosso della resistenza a quota 1,610 nei primi giorni dell’anno. In chiave ciclica il livello di massimo è stato segnato in anticipo rispetto al tempo per cui abbiamo assistito ad un veloce processo di aggiustamento teso a riequilibrare il quadro tecnico, oltreché garantire un ricambio delle correnti operative.  La struttura di medio periodo si mantiene rialzista mentre segnali di debolezza sono evidenti sul breve periodo.

  1. Da rilevare come il movimento dei prezzi abbia geometricamente definito i livelli di Resistenza e Supporto estremi, rispettivamente stimati a 1,536 e 1,610.
  2. Sul breve ci sono concrete possibilità di approdo a quota 1536 a completamento della fase correttiva.
  3. Segnali di continuazione ribassista sotto 1,536 per target in estensione a 1,518.

GBPUSD: La Sterlina Scivola Su Hard Brexit e No-Deal

S2: 1.29     S1: 1.2970 R1: 1.3080     R2: 1.3180

Johnson mostra i muscoli definendo una linea “no-deal” e la valuta britannica si rafforza nei confronti del Dollaro USA, proprio a ridosso dell’importante resistenza 1.3210, rilevata da indicatori desunti dalla volatilità. Il veloce ripiego è per adesso controllato dai supporti in area 1.2950, rilevati in sovrapposizione da importanti riferimento spazio-puntuali, che ne stanno controllando gli sviluppi dallo scorso settembre.

Sul breve periodo gli sviluppi potrebbero essere i seguenti:

  1. Tenuta del supporto a 1.2950/60 con reazione a 1.31.
  2. Break-down su 1.2950 con estensione del movimento rialzista fino a 1.2775.
  3. Lo scenario alternativo, per quanto improbabile, prevede un recupero di 1.3280 con estensione a 1.35

Malgrado la vicinanza dei supporti di medio periodo a 1.2775, si ritiene ancora dominante la parte ribassista del mercato.  La struttura migliorerebbe solo sopra 1.3280.

EURJPY: Yen in Rafforzamento Sulle Principali Valute

S2: 119.70     S1: 120.32     R1: 121.26     R2: 122.20

Lo Yen si rafforza nei confronti dell’Euro, segno evidente che i mercati stanno restituendo parte della liquidità presa in prestito nelle settimane scorse. Le quotazioni del cambio Euro-Yen tengono comunque quota 120 denotando una sostanziale robustezza alle più recenti pressioni distributive.

In coerenza con le implicazioni tecniche assunte, le possibili evoluzioni per questa settimana sono:

  1. Tenuta del supporto 120 e reazione dell’Euro sopra quota 122 contro Yen.
  2. Ulteriore discesa verso 118 e in estensione a 117.

Fermo restando la fase positiva che potrebbe svilupparsi sui minimi a 120, il cambio EUR/YEN  è in lento e costante sgretolamento. Valendo lo stesso discorso fatto per il cambio USD/YEN, si fa notare come dallo scorso settembre i grossi operatori stiano chiudendo le operazioni di carry trade con contestuale contrazione della liquidità sui mercati finanziari.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.