Commento Quotidiano Di Analisi Tecnica

0 113

EURUSD: Domina Ancora Il Sentiment Ribassista

S2: 1.099    S1: 1.104     R1: 1.1121     R2: 1.121      

L’impetuoso rialzo di venerdì scorso ha portato velocemente le quotazioni del cambio Eur/Usd a ridosso dell’importante resistenza a quota 1.11, intercettata dalla retta di regressione originata sui minimi di ottobre e che in precedenza ha sempre mostrato capacità attrattive.

Sul breve periodo gli sviluppi potrebbero essere i seguenti:

  1. Stop and reverse sulla resistenza a 1.11 con ricompressione in area 1.1032 dove stazione un importante riferimento spazio/puntuale e successivamente, in estensione, a 1.102.
  2. Break-out su 1.1125 con estensione del movimento rialzista fino a 1.121.

Malgrado la vicinanza dei supporti strategici di lungo periodo stimati in area 1.065/70, si ritiene ancora dominante la parte ribassista del mercato.  La struttura migliorerebbe solo sopra 1.15. Negatività sotto 1.099

USDJPY: Si Smontano Le Operazioni Di Carry Trade

S2: 107.766     S1: 108.056     R1: 108.885     R2: 109.714

Lo Yen si rafforza in misura limitata contro il Dollaro USA, nonostante i timori per il coronavirus cinese e trovando sostegno in area 108.35, intercettata dalla retta di regressione di lungo periodo che si pone come livello attrattivo e di supporto.

In coerenza con le implicazioni tecniche assunte, le possibili evoluzioni per questa settimana sono:

  1. Tenuta del supporto e reazione del Dollaro Usa sopra quota 109.
  2. Ulteriore discesa verso 107.75 e in estensione a 107.35.
  3. Importante la tenuta del supporto strategico a 106.65.

Fermo restando la fase ascendente di breve, il cambio USD/YEN  è in lento e costante rafforzamento dallo scorso agosto per la chiusura delle posizioni di carry trade con contestuale contrazione della liquidità sui mercati finanziari, per cui la direzionalità del cambio continuerà ad esser determinata dalla propensione per le attività rischiose.

CRUDE OIL: Prossimo Ad Un Rimbalzo Dei Prezzi Sul Supporto a 49.50

S2: 48.18     S1: 50.57     R1: 52.96     R2: 54.35        

Le quotazioni del Greggio sono a ridosso di supporti importanti, stimati tra 49.75 e 49.25; questo potrebbe innescare una reazione tecnica tesa a drenare gli eccessi di breve periodo. Va sottolineato che la debolezza del greggio è forzata da variabili esterne alla struttura del mercato come l’epidemia del CoronaVirus, che sta isolando l Cina dal resto mondo economico, con ampie ricadute negative sulla sua economia.

  1. Da rilevare come il movimento dei prezzi sia geometricamente inglobato in un canale di regressione che ne individua puntualmente i livelli estremi di supporto e resistenza.
  2. Sul breve concrete possibilità di completamento di onda 3 fino a 49.25.
  3. Segnali di continuazione ribassista sotto 49.15 per target in estensione a 46.50.

START TRADING

or practice on DEMO ACCOUNT

Trading CFDs Involves high risk of loss

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.